LEZIONE #2: fare domande e reagire alle risposte

Nella lezione precedente abbiamo visto come configurare un primo semplice bot con testo e bottoni. In questa nuova lezione andremo a complicare leggermente le cose: il nostro bot dovrà fare una domanda all’utente e gestirne la risposta.

Xenioo supporta nativamente differenti tipi di domande, come la richiesta di un numero telefonico e di una email. Inoltre consente di configurare azioni per poter chiedere qualsiasi cosa all’utente.

Per ora ci accontenteremo di chiedere l’indirizzo email.

Potrete seguire la lezione direttamente guardando il video seguente. Ricordatevi inoltre che il chatbot di questa lezione lo potrete trovare e riutilizzare per i vostri esperimenti all’interno della sezione Templates del tuo account Xenioo.

Pronti? Non ci resta che cominciare!


Prepariamo il chatbot

Prima di tutto, creiamo da zero un nuovo chatbot.

Come sempre, Xenioo crea un Behaviour(comportamento) vuoto con una semplice Interaction(interazione) ed una Text Action. Cliccate sullo sfondo del designer per visualizzare le impostazioni del Behaviour nel pannello di destra: da li è possibile cliccare sul bottone “Add new interaction” per aggiungere altre due nuove interazioni.

L’obiettivo è chiedere all’utente la propria email e decidere due percorsi diversi in base al fatto che l’utente inserisca un’email corretta oppure preferisca saltare la risposta.

Chiameremo la prima interazione “Thank you” e l’altra “Going on”. Nella “Thank you” cambieremo il messaggio di testo predefinito con un messaggio per ringraziare l’utente per averci lasciato l’email, mentre nella “Going on” proseguiremo con il flusso normale del chatbot.

Configuriamo l’ Email Input

Torniamo alla prima interazione ed aggiungiamo una nuova azione.

Questa volta la troveremo nella sezione Input della finestra delle azioni: Email Address Input. Una volta selezionata, l’azione verrà automaticamente aggiunta all’interazione. Clicchiamoci sopra per visualizzare le impostazioni nel pannello di destra.

Sebbene molto potente, l’ Email Address Input è molto semplice da configurare: tutta la validazione viene gestita da Xenioo e non vi dovete preoccupare di gestire email non valide.

Infatti le uniche configurazioni da settare riguardano:

  • il testo da visualizzare all’utente quando inserisce un’email non valida (“Validation Failed Reply”)
  • il massimo numero di email non valide accettate. Superato tale numero, il flusso prosegue.
  • testo/intento per dare la possibilità all’utente di saltare la risposta

Proprio quest’ultima impostazione è importante dal momento che in molti casi potrebbe essere una buona idea permettere all’utente di scrivere un testo che gli consenta di saltare la risposta e proseguire nel flusso.
Non solo l’Email Action, ma ogni azione di Input di Xenioo, permette di impostare questo tipo di configurazione.

Per il nostro chatbot adremo a specificare “no thanks” come testo per saltare la risposta.

Come potete vedere dall’immagine, l’azione di input ha automaticamente aggiunto una Go To Operation: questo tipo di operazione verrà eseguita non appena l’utente inserisce una risposta corretta, che nel nostro caso corrisponde ad una email valida.

Selezionate “Thanks” nella tendina delle interazioni per definire la destinazione del flusso. Xenioo mostrera il collegamento tra le interazioni con una freccia in modo da rendere il tutto più intuitivo e semplice da capire.

Gestiamo l’opt-out

Nella nostra configurazione, se l’utente scrive “no thanks”, il flusso non prosegue dal momento che la Go To viene attivata solo quando viene interecettato un input valido (nel nostro caso un’email valida).

Per gestire questa situazione, andremo ad aggiungere un messaggio dopo l’azione di Input e subito dopo una Go To Action che direziona il flusso verso l’interazione “Going on”.

Cosa succederà? Non appena l’utente esprimerà con il messaggio “no thanks” il proprio desiderio di “opt-out” della richiesta di lasciare l’email, il flusso continuerà visualizzando il nuovo messaggio di testo ed eseguendo successivamente la Go To che farà proseguire il flusso allo step successivo.

Usiamo le variabili

L’ azione Email Address Input, come tutte le altre azioni di input, memorizza automaticamente l’input dell’utente all’interno di una variabile. Infatti troverete automaticamente valorizzata la variabile user_email con il valore dell’email valida inserita dall’utente.

Le variabili, come i tag, sono salvati a livello di utente nel chatbot e lì ci rimangono per sempre. Se l’utente si collega al chatbot dopo diversi giorni, il chatbot ritroverà le stesse variabili valorizzate con i valori della sessione precedente.

In Xenioo è possibile referenziare variabili e tag per cambiare la direzione del flusso oppure per visualizzare informazioni differenti.

Si tratta di una delle funzionalità più importanti di Xenioo e che verrà affrontata in modo dettagliato in una delle nostre prossime lezioni.

Ricapitolando

In questa lezione abbiamo visto la potenzialità e la flessibilità delle azioni di input e come sia semplice creare una scelta condizionale basata sull’input dell’utente.

Nella prossima lezione andremo ad esplorare la capacità del chatbot di gestire immagini, video, audio e file.

Come al solito per ogni lezione, troverai il chatbot di esempio all’interno della sezione Template del tuo account Xenioo, pronto per essere caricato e modificato a piacimento.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Perchè iniziare con Xenioo ?

La registrazione è gratuita e puoi fin da subito pubblicare i tuoi chatbot su
Facebook Messenger, Whatsapp, Telegram, Siti Web, Slack, Amazon Alexa e Google Assistant